MeteoTeramo.it

Meteo, Clima e Biosfera in provincia di Teramo

Maltempo Invernale: situazione in provincia di Teramo

Speciale Maltempo: gli aggiornamenti che si susseguiranno in questo speciale maltempo saranno sia di carattere previsionale (analisi dei modelli), sia dedicati al monitoraggio in tempo reale delle condizioni atmosferiche presenti in provincia. Inoltre, per rimanere sempre aggiornati sulla situazione in atto e sulle tendenze meteo potete visitare anche la nostra pagina twitter o facebook.

Martedì 24 Gennaio 2017, TERMINE ALLERTA ore 11:15
Possiamo ritenere conclusa l'emergenza maltempo, in considerazione del miglioramento atteso a partire dal pomeriggio-sera di oggi. Rimangono sul territorio i segni dell'imponente nevicata dei giorni 15-19 Gennaio 2017, evento che oltre i 450-600 metri slm ha localmente prodotto cumulati con ricorrenza cinquantennale. Come ampiamente previsto, invece, al di sotto di queste quote, ... i valori termici relativamente elevati hanno permesso una copertura al suolo molto variabile, dipendente dall'intensità dei fenomeni, comunque sempre entro i 100 cm (sulle coste valori praticamente nulli) consentendo di definire l'evento entro i canoni di ricorrenze quinquennali. Il fenomeno, comunque, è sotto esame attraverso metodi statistico-climatici e nei prossimi giorni ne daremo un ampio resoconto.

Lunedì 23 Gennaio 2017, Aggiornamento PREVISIONI METEO ore 00:10
OGGI, Lunedì, al mattino cielo molto nuvoloso sui settori interni con locali deboli precipitazioni lungo la dorsale appenninica, nuvoloso con locali aperture sulle zone orientali. Nel corso del pomeriggio peggioramento con precipitazioni in estensione a tutto il territorio provinciale, neve oltre i 1100-1300 metri. Tra sera e notte ancora instabilità in transito con possibilità di rovesci sparsi, localmente di moderata intensità, neve oltre i 1000-1200 metri. Temperature stazionarie.
DOMANI, Martedì, cielo molto nuvoloso con fenomeni sparsi al mattino, in esaurimento tra pomeriggio e notte, quota neve sui 1000-1200 metri. Temperature in lieve diminuzione. RISCHIO VALANGHE generalmente Forte (grado 4) su tutti i pendii esposti o con manto nevoso ventato.

Sabato 21 Gennaio 2017, Aggiornamento PREVISIONI METEO ore 13:10
OGGI, Sabato, cielo molto nuvoloso o coperto con deboli precipitazioni in transito che, nel primo pomeriggio, avranno raggiunto buona parte del territorio provinciale. Quota neve sui 600-800 metri. Nel pomeriggio attenuazione dei fenomeni. Tra sera e notte possibilità di locali rovesci di debole intensità, specie lungo la dorsale appenninica e sulla fascia litoranea. Temperature in lieve aumento.
DOMANI, Domenica, annuvolamenti sparsi con residue deboli e isolate precipitazioni sulle coste. Cielo molto nuvoloso su zone montane e pedemontane con fenomeni sparsi al mattino, in esaurimento nel pomeriggio, quota neve sugli 800-1000 metri. Temperature in lieve ulteriore aumento. TENDENZA, probabile nuovo peggioramento da Lunedì con quota neve sui 900-1100 metri e aumento della ventilazione meridionale. RISCHIO VALANGHE generalmente Forte (grado 4) su tutti i pendii esposti o con manto nevoso ventato.

Sabato 21 Gennaio 2017, Aggiornamento PREVISIONI METEO ore 00:20
Nella notte deboli precipitazioni in transito, neve oltre i 500-700 metri. DOMANI, al mattino molto nuvoloso o coperto sui settori interni, locali aperture sulle zone litoranee. A partire dalla tarda mattinata precipitazioni in arrivo che, nel primo pomeriggio, potranno risultare di moderata intensità lungo la fascia appenninica e subappenninica. Quota neve sui 600-800 metri. Tra sera e notte fenomeni sparsi in graduale attenuazione ed esaurimento. ...

DOPODOMANI, annuvolamenti sparsi con residue deboli e isolate precipitazioni al mattino lungo la fascia appenninica, variabile altrove. Quota neve sugli 800-1000 metri. Dal pomeriggio alternanza tra schiarite e annuvolamenti su colline e litorali, nubi senza precipitazioni in montagna. Temperature in aumento. TENDENZA, probabile nuovo peggioramento da Lunedì con quota neve elevata e aumento della ventilazione meridionale.

Venerdì 20 Gennaio 2017, Aggiornamento PREVISIONI METEO ore 12:30
Nella giornata odierna tregua dall'instabilità atmosferica con fenomeni più deboli e localizzati. Precipitazioni sporadiche e di debole intensità lungo la dorsale appenninica e sulla fascia subappenninica. Variabilità con momentanee schiarite sui settori collinari e litoranee. In SERATA e nella NOTTE leggero peggioramento, con deboli precipitazioni in arrivo dalle zone costiere verso l'entroterra. Quota neve sui 500-600 metri.
- DOMANI, ancora debole instabilità in montagna al mattino con deboli precipitazioni nevose oltre i 500-600 metri, nubi in transito e locali piovaschi su colline e coste. Tra pomeriggio e sera più deciso MIGLIORAMENTO. -> ATTENZIONE per il rischio #valanghe molto elevato nelle prossime ore, diffuso su tutti i pendii più carichi ed esposti, al di sopra degli 600-800 metri. L'instabilità del manto nevoso, inoltre, verrà incrementato da un aumento termico previsto tra domenica e Lunedì, associato a venti sud-orientali causati dall'avvicinamento di un centro di bassa pressione Mediterraneo.
br/> Giovedì 19 Gennaio 2017, Aggiornamento ACCUMULI NEVE ore 18:30
Ormai l'eccezionalità dell'evento si delinea SOLO OLTRE i 400 metri di quota, dove la ricorrenza risulta cinquantennale. Si stimano 4-5 metri al di sopra dei 1800 metri di quota, con accumuli molto variabili a seconda dell'orografia. Ecco dunque gli accumuli rilevati, da considerare semi-definitivi:
- Teramo Città (265 m.): 25 cm
- Teramo Quartieri Alti (400 m.): 60-70 cm
- Litorali, Giulianova Lido-Pineto: 5-10 cm (breve permanenza)
- Pianure Vibrata: 30 cm
- Pianure Tordino e Vomano: 10-20 cm
- Colline Vibrata (250 m.): 60 cm
- Colline Vomano e Tordino (250 m.): 60 cm
- Basse Colline Piomba, Atri (400 m.): 120 cm
- Alte Colline Fino, Bisenti (274 m.): 130 cm
- Alte Colline Vibrata, Civitella del Tronto (589 m.): 150 cm
- Alte Colline Vomano, Cermignano (563 m.): 180 cm
- Media Collina Vomano, Canzano (448 m.): 120 cm
- Alta Collina Tordino, Torricella Sicura (437 m.): 100 cm
- Pedemontana Gran Sasso Orientale, Castelli (497 m.): 150 cm
- Pedemontana Gran Sasso Orientale, Arsita (470 m.): 170 cm
- Pedemontana Gran Sasso Centrale, Tossicia (409 m.): 150 cm
- Gran Sasso Occidentale, Pietracamela (1005 m.): 250 cm
- Gran Sasso Occidentale, Prati di Tivo (1450 m.): 350 cm
- Monti della Laga Meridionali, Crognaleto (835 m.): 220 cm
- Monti della Laga Centrali, Rocca Santa Maria (1073 m.): 300 cm
- Monti della Laga Settentrionali, Valle Castellana (625 m.): 300 cm
- Monti della Laga Settentrionali, Pietralta (1100 m.): 350 cm
INVIATE le vostre segnalazioni tenendo conto anche di questi fattori, i dati possono essere utili per l'#emergenzaabruzzo, #emergenzaneve, #neveabruzzo, #abruzzo, #teramo.
Questi valori sono in via di definizione e si basano su rilevazioni in PIENO CAMPO, non su accumuli da vento o da mezzi spalaneve. Chiaramente, negli stessi luoghi, possono esserci variazioni del manto nevoso per diverse cause ambientali (esposizione al vento, alberatura, coperture, ecc...).
In queste ore si sta registrando un'attenuazione dei fenomeni, che rimangono prevalentemente sulle zone montane e pedemontane.

Giovedì 19 Gennaio 2017, Aggiornamento METEO ore 15:15
La bassa pressione con centro barico sul Tirreno meridionale continua a far affluire nuclei perturbati lungo il versante adriatico. Nelle prossime ore sono previste ancora precipitazioni diffuse sul territorio provinciale, con intensità che appare più significativa tra pomeriggio e sera. Quota neve sui 400-600 metri, variabile a seconda delle zone micro-climatiche e dell'intensità delle precipitazioni. Un lieve miglioramento della situazione è previsto da domani pomeriggio, mentre un MIGLIORAMENTO più deciso DELLA SITUAZIONE solo a partire da Venerdì pomeriggio.

Mercoledì 18 Gennaio 2017, Aggiornamento METEO ore 20:00
Nelle prossime ore attese ancora precipitazioni diffuse su tutto il territorio provinciale, fino alle 15 di domani. Attualmente, come previsto, quota neve innalzatasi sui 500-700 metri a causa della rottura del cuscinetto freddo nei bassi strati. Nella NOTTE leggero raffreddamento in quota con possibilità di #nevicate fin su bassa collina. Situazione critica per gli accumuli di neve sulle zone submontane e montane dove si supera il metro tra gli 800 e i 1200 metri. Ai Prati di Tivo segnalati 180-230 cm, in aumento.

Mercoledì 18 Gennaio 2017, Aggiornamento METEO ore 15:20
Abbiamo difficoltà a dare comunicazioni a causa della mancanza di corrente elettrica a #Teramo. Nelle prossime ore attese altre precipitazioni in arrivo dal mare, localmente intense, a carattere di rovescio. Zero termico sui 600-700 metri, ma fiocchi o gragnuola possibili fino a bassa quota nel momento di maggiore intensità dei fenomeni. Un nucleo più deciso e persistente è atteso in nottata. Molte zone della provincia senza energia elettrica. Accumuli di 1 metro sui 500-700 metri, oltre 1.8 metri dai 1200 metri in su.

Mercoledì 18 Gennaio 2017, Situazione NEVE ore 9:35
Accumuli molto elevati sui settori appenninici e subappennici, dove si supera il metro di neve oltre gli 800 metri. Sui settori collinari cumulati variabili, sui 40-60 cm a 400 metri. Sui 150-300 metri, tra i 20 e i 40 cm molto bagnati e pesanti. Pioggia battente sui litorali con mareggiate. In queste ore leggero riscaldamento in quota con zero termico in risalita. Tuttavia i fiocchi continueranno a cadere fino a quote relativamente basse, misti a pioggia sui settori costieri. Interruzione della corrente elettrica a Teramo da qualche ora e in altri comuni dell'entroterra, difficoltà sulle strade

Martedì 17 Gennaio 2017, Aggiornamento NEVE PROSSIMA NOTTE ore 19:45
Intense precipitazioni in arrivo dalla costa, in estensione a tutto il territorio provinciale nelle prossime ore, a prevalente carattere nevoso. Attese, dunque, nuove nevicate fino a bassa quota, specie dove i rovesci risulteranno più significativi.

Martedì 17 Gennaio 2017, Aggiornamento PREVISIONALE ore 16:00
Gli aggiornamenti dei modelli matematici mantengono precipitazioni diffuse su tutto il territorio provinciale nelle prossime 48/72 ore, in particolare evidenziano l'arrivo di un nuovo nucleo perturbato tra questa sera e il primo mattino di Domani. OGGI LUNEDI': nevicate diffuse, in intensificazione tra sera e notte con limite della quota neve fino alle pianure dei settori settentrionali (Vibrata, Tordino) della provincia, sulle aree meridionali (Vomano, Piomba) sui 100-200 metri. Sotto i 300 metri la neve risulterà pesante (anche Teramo), zero termico sui 400-600 metri. DOMANI MARTEDI': precipitazioni sparse, localmente intense, con lieve rialzo termico, che porterà la quota neve sui 500-600 metri dalla mattinata. Dai 200 ai 400 metri possibilità di fiocchi o pioggia mista a neve, ma prevarrà lo scioglimento: ATTENZIONE all'ulteriore appesantimento della coltre nevosa già pesante, che potrebbe creare problemi alle alberature e alle coperture. MERCOLEDI' e GIOVEDI': probabile nuovo raffreddamento con quota neve di nuovo in calo, ma situazione molto incerta da monitorare. Seguiranno aggiornamenti.

Lunedì 16 Gennaio 2017, Aggiornamento MALTEMPO ore 15:30
Segnalate ancora nevicate su gran parte della provincia, intense sui settori appenninici e subappenninici, più deboli sui settori collinari. Quota sui 100 metri sul Vomano, Tordino e Piomba, fin sul piano sulla Vibrata, esclusi i litorali dove piove localmente misto a neve. Sono segnalati, a causa della neve pesante, numerosi danni alle alberature che, localmente hanno causato l'interruzione momentanea di tratti stradali collinari.

Lunedì 16 Gennaio 2017, Aggiornamento MALTEMPO ore 10:30
Consistenti precipitazioni in provincia durante l'arco della nottata e nel primo mattino, con accumuli di neve significative al di sopra dei 400-500 metri (sui 500 metri 50 cm al suolo, oltre i 1000 metri tra 60 e 100 cm). Tra i 100 e i 300 metri di quota fenomeni in prevalenza nevosi, con accumuli variabili a seconda delle condizioni termiche che si sono instaurate localmente: in Vibrata e sulle colline intorno a Teramo si segnalano accumuli sui 20-40 cm, a Teramo Centro ha prevalso lo scioglimento. Pioggia sulle coste e nelle pianure litoranee di Tordino e Vomano. Si segnala la mancanza di corrente elettrica su diverse aree montane, pedemontane e su alcune località collinari. A breve aggiornamenti sulla tendenza meteo delle prossime ore.

Lunedì 16 Gennaio 2017, Aggiornamento PREVISIONI ore 00:30
Gli aggiornamenti dei modelli matematici confermano un ulteriore raffreddamento in quota nella notte, che porterebbero il limite della quota neve fino alle pianure dei settori settentrionali della provincia, mentre sulle aree meridionali sui 100-200 metri. Domani, dunque, attese nevicate diffuse su gran parte del territorio con accumuli al di sopra delle quote sopra indicate. Attualmente -5,7°C a 1450 metri.

Domenica 15 Gennaio 2017, Aggiornamento SITUAZIONE ore 22:58
Continua a nevicare su buona parte della provincia, con accumuli consistenti al di sopra dei 400-500 metri. Tra i 150 e i 300 metri di quota precipitazioni in prevalenza nevose, ma al suolo prevale lo scioglimento per cui gli accumuli risultano misti ad acqua e sono piuttosto ridotti. Situazione che è presente soprattutto a Teramo Centro. Pioggia sulle coste e nelle pianure litoranee di Tordino e Vomano.

Domenica 15 Gennaio 2017, Aggiornamento SITUAZIONE ore 15:45
Iniziata la fase di maltempo sulla provincia. Neve bagnata sul capoluogo, accumuli leggeri sulle strade a partire dai 400 metri. Nelle prossime ore precipitazioni in intensificazione con nevicate su bassa collina sul sud della provincia (Vomano, Piomba), fin sul piano nei settori settentrionali (Vibrata, Alto Tordino).

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy